L'Angelo Custode

CHI E' L'ANGELO CUSTODE?

(festa il 2 ottobre)

L'esistenza degli angeli custodi è ampiamente documentata nella Bibbia e nella tradizione cattolica, tanto che il 2 ottobre la Chiesa fa memoria dei santi Angeli Custodi e li prega con queste parole nella liturgia della Messa a loro dedicata: "O Dio, che nella tua misteriosa provvidenza mandi dal cielo i tuoi Angeli a nostra custodia e protezione, fa' che nel cammino della vita siamo sempre sorretti dal loro aiuto per essere uniti con loro nella gioia eterna".

Nella storia della salvezza Dio affidò agli angeli l’incarico di proteggere il suo popolo eletto: “Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi. Sulle loro mani ti porteranno perché non inciampi nella pietra il tuo piede” (Salmo 90,11-12) e di condurlo verso la patria del cielo: “Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato” (Libro dell’Esodo 23,20-23). Pietro, in carcere, fu liberato dal suo angelo custode (Atti degli Apostoli 12,7 11. 15). Gesù, a difesa dei piccoli, disse che i loro angeli vedono sempre il volto del Padre che sta nei cieli (Vangelo di Matteo 18,10).

Anche il Catechismo della Chiesa Cattolica testimonia con parole chiare e autorevoli l’esistenza degli angeli: “L’esistenza degli esseri spirituali, che la Sacra Scrittura chiama abitualmente angeli, è una verità di fede. La testimonianza della Scrittura è tanto chiara quanto l’unanimità della Tradizione… In quanto creature puramente spirituali, essi hanno intelligenza e volontà: sono creature personali e immortali. Superano in perfezione tutte le creature visibili. Lo testimonia il fulgore della loro gloria… Dall’infanzia fino all’ora della morte la vita umana è circondata dalla loro protezione e dalla loro intercessione. Ogni fedele ha al proprio fianco un angelo come protettore e pastore, per condurlo alla vita (Catechismo della Chiesa Cattolica 328 330 336).

Gli uomini di oggi credono troppo poco al ministero angelico dei custodi celesti che Dio ci ha posto a fianco per proteggerci e consigliarci al bene. Gli angeli custodi sono una realtà: amorosi, attivi, sapienti, vigilanti, fedeli, non mancano mai al loro compito, neppure quando la persona loro affidata li disgusta col peccato. Se invece essa vive nella grazia del Signore e lo serve con tutte le sue forze, allora, come è detto di Gesù dopo la tentazione nel deserto (Vangelo di Matteo 4,11), gli angeli la servono con somma venerazione e, da oranti, divengono adoranti, perché chi è in grazia di Dio ha Dio in sé.

La missione dell’angelo custode cessa definitivamente con grande dolore, con la morte del custodito, solo quando questi è un peccatore impenitente e viene sprofondato nell’inferno. Oppure cessa con grande gioia alla morte di un santo, che dalla terra passa al paradiso senza soste purgative. Ma la missione angelica continua ancora per coloro che dalla terra passano al purgatorio per espiare e purificarsi. Gli angeli custodi, infatti, pregano davanti al trono di Dio con amore incessante per le anime loro affidate e non ancora nella gloria, e presentano al Signore i suffragi che sulla terra applicano ad esse familiari, parenti, amici, benefattori e anime devote.

Il legame che unisce l’angelo custode con lo spirito che è in purgatorio è molto vivo, attivo, dolce, compassionevole, amoroso. Come madre che attende il ritorno della salute in un figlio che fu malato ed è convalescente; come sposa che conta i giorni che la separa dalla riunione con il suo amore lontano, così l’angelo custode attende con ansia la liberazione del suo assistito. Neppure per un attimo cessa di guardare ai palpiti della Giustizia divina e agli sforzi della volontà umana che si monda nei fuochi dell’Amore, e giubila vedendo Dio sempre più placato verso l’anima imperfetta ed essa sempre più degna del suo Dio. E quando la Luce ordina al Custode: “Vai a trarlo fuori per portarlo qui”, allora, come una freccia, si precipita a portare un lampo di paradiso, che è fede, che è speranza, che è conforto, a coloro che ancora restano ad espiare in purgatorio, e stringe a sé l’anima amata per la quale ha operato e trepidato e le dà l’annuncio della sua liberazione, risalendo con lei verso la Luce e insegnandole l’osanna paradisiaco.

I due più bei momenti per l’angelo custode, i due più dolci attimi del suo compito di Protettore, sono quando la Carità gli dice: “Scendi sulla terra, ché una nuova creatura è generata e tu la devi custodire come gemma che mi appartiene”, e quando gli dice: “Vai a prenderla e sali con essa da Me in cielo”. Ma il primo attimo non è così gioioso come il secondo. Nel primo, l’angelo scende timoroso sulla terra dove ci sono pericoli e tentazioni. Nel secondo, sale gioioso in cielo dove non c’è che pace e gloria. Come, infatti, lo spirito celeste trema per la nostra fragilità quando siamo presi in custodia, così esulta di gioia dopo ogni nostra vittoria. Lucifero, l’angelo cattivo, è vigile a tentare di abbattere ciò che Dio costruisce. Perciò gioioso, perfetto nella sua gioia, è l’attimo in cui entriamo nel cielo con il nostro angelo custode. Nulla può più intaccare ciò che è ormai tutto compiuto.

Gli angeli custodi sono costantemente e meravigliosamente attivi presso Dio, del quale ascoltano gli ordini e al quale offrono le nostre buone azioni, presentano e appoggiano le nostre suppliche, intercedono nelle nostre pene e difficoltà, facendoci da guide e maestri con ispirazioni, luci, consigli, richiami.

Sempre presso il suo custodito, sia che sia un santo o un peccatore, l’angelo custode è presso la creatura che il Signore gli ha affidato, dall’infusione dell’anima nella carne alla separazione dell’anima dal corpo. E questo pensiero, che ognuno di noi ha vicino un angelo, dovrebbe aiutarci ad amare il prossimo nostro, assisterlo, perdonarlo, accoglierlo con carità e rispetto, almeno per l’invisibile spirito che è al suo fianco e che merita la nostra venerazione.

A tutte le opere di misericordia che facciamo sono testimoni gli angeli: il nostro e quelli di coloro che ricevono la nostra carità o se la vedono negata. Perciò, se pensiamo che ad ogni atto compiuto verso il prossimo, oltre l’occhio onnipresente di Dio, presiedono e osservano i rispettivi angeli custodi che gioiscono o soffrono per come ci comportiamo, come saremmo più buoni con gli altri!

Anche un delinquente ha il suo angelo custode. L’angelo non diviene delinquente se cattivo è il suo custodito. Dobbiamo vedere, con fede, l’angelo custode che è al fianco di ogni persona e agire sempre come se ogni nostra azione fosse fatta al cospetto di Dio. Il nostro angelo custode e quelli di coloro che abbiamo beneficato diranno al Signore, nel momento del nostro ingresso in paradiso: “Altissimo Iddio! Costui fu sempre fedele alla carità, amando Te nelle creature e amando le creature in Te. Per questo suo amore spirituale sopportò molte offese, perdonò tutti, fu misericordioso, non si vendicò del male ricevuto, a imitazione del Figlio tuo diletto che volle convertire e salvare dal male molte persone”.

Noi siamo templi vivi in cui abita Dio (Prima Lettera ai Corinti 3,16). Se la colpa non scaccia l’Ospite divino che è in noi, ogni spirito d’uomo diviene un tabernacolo, chiuso nel tempio del suo corpo consacrato dai sacramenti, nel quale è il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Gli angeli gioiscono di vedere Dio in noi, e ci adorano. Quando invece una persona non è più in stato di grazia e vive in peccato grave, il suo angelo, con rammarico, non potendo più venerare il Creatore nella sua opera, venera l’opera nel suo Creatore. Non può fare altro. La venera così, come noi veneriamo un luogo un tempo abitato da Dio e poi profanato dai nemici ma sempre degno di venerazione, non perché contenga ancora il Signore, ma perché lo ha contenuto.

L’angelo custode adora sempre. Sia quando l’anima è viva e in stato di grazia, sia quando è morta e condannata alla dannazione. Ma felice quello che può dire: “Ti adoro, mio Signore, chiuso in questo tuo santo”, e non ha bisogno di volare al cielo per incontrare lo sguardo dell’Altissimo!

(guide.supereva.it/cristiani/l_angelo_custode)

CORONCIANA ALL'ANGELO CUSTODE

1. O mio buon Angelo custode, aiutami a ringraziare il Signore perché si è degnato di destinarti a custodirmi.
Angelo di Dio..., Gloria...

2. O Principe celeste, degnati d’impetrarmi il perdono di tutti i disgusti che ho dato a te e a Dio disprezzando i tuoi santi consigli.
Angelo di Dio..., Gloria...

3. O amoroso mio tutore, imprimi nell’anima mia un profondo rispetto per te, affinché non abbia mai più l’ardire di far qualcosa che ti dispiaccia.
Angelo di Dio..., Gloria...

4. O pietoso mio medico, insegnami i rimedi e dammi l’aiuto necessario per guarire dalle cattive abitudini e dalle tante miserie che opprimono l’anima mia.
Angelo di Dio..., Gloria...

5. O fedele mia guida, donami la forza necessaria per superare gli ostacoli che s’incontrano nel cammino della vita e per soffrire con vera pazienza le tribolazioni di questo mondo.
Angelo di Dio..., Gloria...

6. O intercessore potente presso Dio, ottienimi la grazia d’ubbidire prontamente alle tue sante ispirazioni e di uniformare la mia volontà in tutto e per sempre a quella di Dio.
Angelo di Dio..., Gloria...

23 SETTEMBRE
inizia la
NOVENA ALL'ANGELO CUSTODE


L'angelo custode, questo nostro amico che non vediamo, ha, della nostra vita, una responsabilità che non possiamo immaginare. E' l'angelo custode che ha l'incarico di presentare a Dio i nostri atti di adorazione, i nostri propositi e i nostri desideri buoni.
Egli vigila attentamente sulla nostra persona e, come inviato dal Cielo, fa presenti, attraverso le buone ispirazioni, i desideri di Dio a nostro riguardo. Egli vede sempre il volto di Dio dal cui trono non si distoglie mai, pur essendo a servizio dell'uomo, poiché l'amore che lo divora e l'obbedienza che pratica sono inseparabili. Ma la missione angelica continua ancora per coloro che dalla terra passano al purgatorio per espiare e purificarsi. Gli angeli custodi, infatti, pregano davanti al trono di Dio con amore incessante per le anime loro affidate e non ancora nella gloria, e presentano al Signore i suffragi che sulla terra applicano ad esse familiari, parenti, amici, benefattori e anime devote. e sarà il nostro angelo che ricevendoci alle porte del Purgatorio, ci introdurrà nella Patria beata. Amiamo, invochiamo, rispettiamo il nostro angelo. A tutte le opere di misericordia che facciamo gli angeli sono testimoni: il nostro e quelli di coloro che ricevono la nostra carità o se la vedono negata e quando ci sentiamo tristi, invochiamolo, perché porti in noi un raggio di luce, una favilla di gioia purissima di cui gli angeli sono portatori. Il nostro ricorso non sarà mai vano.

Gli amici veri vengono considerati dallo Spirito Santo come un vero tesoro, nel mondo sono pochi i veri amici ed il nostro angelo è il vero amico che prende parte viva alle nostre gioie e ai nostri dolori e, mentre svolge la sua azione per impedire tutto ciò che ci danneggia nel corpo e nello spirito, ci aiuta a conquistare tutto ciò che è bene per noi. Non risparmiamogli la fiducia, diamogli gli incarichi più delicati e più importanti. Preghiamolo e ringraziamolo per i servizi che gratuitamente ci presta.
Insegniamo ai nostri bambini a pregare il loro buon angelo e raccomandiamo alla loro protezione la Chiesa, il Sommo Pontefice, tutte le famiglie e le istituzioni. Egli é sempre, giorno e notte, vicino a te, durante la giornata, con tutto lo slancio del cuore, rivolgigli frequentemente un pensiero di affetto e di riconoscenza. Il Martedì, poi giorno consacrato a Lui, ascolta la Santa Messa, accostati alla Mensa Eucaristica e compi qualunque altra opera buona in suo onore, chiudendo infine la giornata con la recita della bella, efficace e consolante Corona Angelica che é un inno ai Nove Cori degli Angeli. Né trascurerai, durante l'anno, di onorare ancora i Santi Angeli nei loro rispettivi giorni di festa:

NOVENA AI SANTI ANGELI CUSTODI

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
- O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre…..
Credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra;
e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore,
il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine,
patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso,
morì e fu sepolto;discese agli inferi;
il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo,
siede alla destra di Dio padre onnipotente;
di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
Credo nello Spirito Santo,
la santa Chiesa cattolica,
la comunione dei santi,
la remissione dei peccati,
la risurrezione della carne,
la vita eterna.
Amen.

1. Angelo, mio custode, fedele esecutore dei consigli di Dio che fin dai primi momenti della mia vita vegli alla custodia della mia anima e del mio corpo, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro degli angeli destinati a custodi degli uomini dalla divina bontà. Ti prego di preservarmi da ogni caduta nel mio pellegrinaggio terreno, affinchè l'anima mia si conservi sempre nella purezza ricevuta per mezzo del santo battesimo.
Angelo di Dio

2. Angelo, mio custode, affezionato compagno e unico vero amico che sempre e ovunque mi accompagni, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro degli arcangeli eletti da Dio ad annunziare cose grandi e misteriose. Ti prego di illuminare la mia mente per farmi conoscere la divina volontà, e di muovere il mio cuore per farmi vivere sempre conformemente alla fede che professo, così da ricevere il premio promesso ai veri credenti.
Angelo di Dio

3. Angelo, mio custode, sapiente maestro che non cessi mai d'insegnare la vera scienza dei Santi, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Principati, destinati a presiedere agli spiriti minori. Ti prego di vigilare sui miei pensieri, sulle mie parole e sulle mie opere perché, conformandomi in tutto ai tuoi salutari insegnamenti, non perda mai di vista il santo timor di Dio, principio unico ed infallibile della vera sapienza.
Angelo di Dio

4. Angelo, mio custode, amorevole guida che con miti rimproveri e con continue ammonizioni mi inviti a riscattarmi dalla colpa, ogni qualvolta per mia disgrazia vi sono caduto, ti saluto e ti ringrazio, insieme al coro delle Potestà destinate a frenare il demonio. Ti prego di svegliare l'anima mia dal letargo della tiepidezza in cui vive tuttora per resistere e trionfare su tutti quanti i nemici.
Angelo di Dio

5. Angelo, mio custode, potente difensore che facendomi assiduamente scorgere le insidie del demonio negli inganni del mondo e nelle lusinghe della carne, me ne faciliti la vittoria ed il trionfo, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro delle Virtù, destinate da Dio ad operare miracoli e a spingere gli uomini sulla strada della santità. Ti prego di soccorrermi in tutti i pericoli e di difendermi in tutti gli assalti, affinchè possa camminare sicuro nella pratica di tutte le virtù, specialmente dell'umiltà, della purezza, dell'obbedienza e della carità, le più care a te, e le più indispensabili alla salvezza.
Angelo di Dio

6. Angelo, mio custode, consigliere ineffabile che nei modi più vivi mi fai sempre conoscere la volontà di Dio e i mezzi più opportuni per realizzarla, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro delle Dominazioni elette da Dio a comunicare i suoi decreti e a darci la forza di dominare le nostre passioni. Ti prego di liberare la mia mente da tutti i dubbi importuni e da tutte le pericolose perplessità, affinchè, libero da ogni timore, assecondi sempre i tuoi consigli, che sono consigli di pace, di giustizia e di sanità.
Angelo di Dio

7. Angelo, mio custode, zelante avvocato che con incessanti preghiere rivolte al cielo, intercedi per la mia eterna salvezza e allontani dal mio capo i meritati castighi, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Troni eletti a sostenere il soglio dell'Altissimo e a stabilire gli uomini nel bene. Ti prego, nella tua carità, di concedermi il dono inestimabile della finale perseveranza, affinchè nella morte trapassi felicemente dalle miserie dell'esilio terreno alla gioia eterna della Patria Celeste.
Angelo di Dio

8. Angelo, mio custode, consolatore benigno che con soavi ispirazioni mi conforti in tutti i travagli della vita presente e in tutti i timori della futura, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Cherubini che, pieni della scienza di Dio, sono eletti ad illuminare la nostra ignoranza. Ti prego di assistermi, con particolare sollecitudine e di consolarmi sia nelle difficoltà presenti sia nei tormenti futuri; affinchè rapito dalla tua dolcezza, riflesso di quella divina, distolga il cuore dalle fallaci lusinghe terrene per riposare nella speranza della futura felicità.
Angelo di Dio

9. Angelo, mio custode, infaticabile collaboratore della mia salvezza eterna che mi elargisci in ogni momento innumerevoli benefici, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Serafini che, accesi della divina carità, sono eletti ad infiammare i nostri cuori. Ti prego di accendere nell'anima mia una scintilla di quello stesso angelico amore affinchè, distrutto in me tutto quello che é del mondo e secondo la carne, possa, senza ostacolo, contemplare le cose celesti. Dopo aver corrisposto, sempre fedelmente la tua amorevole premura su questa terra, possa lodarti, ringraziarti e amarti nel Regno dei Cieli. Amen.
Angelo di Dio

Prega per noi, beato angelo di Dio. Affinchè siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO
O eterno Signore Iddio che hai comandato e costituito il servizio degli angeli e degli uomini in un ordine meraviglioso, fa sì che, come i santi angeli sempre ti servono in cielo, così nel tuo nome essi possano aiutarci e difenderci sulla terra. Per Cristo, nostro Signore. Amen.

(piccolifiglidellaluce.it/novenacustode.htm)
Litanie agli Angeli Custodi

Signore, pietà.
Cristo, pietà.
Signore, pietà.
Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici.
Padre del cielo, che sei Dio, abbi pietà di noi.
Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, abbi pietà di noi.
Spirito Santo, che sei Dio, abbi pietà di noi.
Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi.
Santa Maria, prega per noi
Santa Madre di Dio, prega per noi
Regina degli Angeli, prega per noi
San Michele, prega per noi
San Gabriele, prega per noi
San Raffaele, prega per noi
Voi tutti santi angeli ed arcangeli, pregate per noi
Voi tutti santi angeli custodi, pregate per noi
Voi santi angeli custodi che non vi allontanate mai dal nostro fianco,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che siete in celestiale amicizia con noi,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, nostri fedeli ammonitori,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, nostri saggi consiglieri,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che ci difendete da tanti mali del corpo e dell'anima,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, nostri potenti difensori contro gli assalti del Maligno,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, nostro rifugio nel tempo della tentazione,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che ci aiutate quando inciampiamo e cadiamo,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, che ci confortate nelle miserie e nel dolore,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, che portate e avvalorate le nostre preghiere davanti al trono di Dio,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che con le vostre esortazioni e i vostri lumi ci aiutate a progredire nel bene,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che, nonostante le nostre mancanze, non vi allontanate da noi,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, che vi rallegrate quando diventiamo migliori,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che vegliate e pregate mentre noi riposiamo,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che non ci abbandonate nell'ora dell'agonia,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che confortate le nostre anime nel Purgatorio,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi che conduceste in Cielo i giusti,
pregate per noi
Voi santi angeli custodi, con i quali noi vedremo il volto di Dio un giorno e lo esalteremo in eterno,
pregate per noi
Voi gloriosi Principi dei Cielo,
pregate per noi
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
perdonaci, o Signore
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
ascoltaci, o Signore
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi

PREGHIAMO
Dio onnipotente ed eterno, che nella tua immensa bontà, hai messo vicino a ciascun uomo fin dal grembo materno uno speciale angelo a difesa del corpo e dell'anima, concedimi, di seguire fedelmente e di amare il mio santo angelo custode. Fa che, con la Tua grazia e sotto la sua protezione, giunga un giorno alla Patria Celeste e là, insieme con lui e con tutti i santi angeli, meriti di contemplare il tuo volto divino. Per Cristo nostro Signore. Amen.

SE
Se tu sapessi con quanto amore seguo i tuoi passi.....
Se tu sapessi con quanto amore asciugo le tue lacrime....
Se tu sapessi con quanto amore ti prendo per mano affinché tu non cada.....
Se tu sapessi con quanto amore ti guardo....
mentre annaspi nel caos della vita.....
E ogni istante ....minuto....ora della giornata .....
ti sono accanto..... In ogni tuo respiro prende vita il mio battito d'ali....
In ogni tuo sguardo prende vita il mio sorriso.....
Vorrei volare assieme a te....e forse un giorno lo faremo....
quando sarai consapevole della tua divinità.....
aprirai le ali..... e volerai felice ......capirai cosa sono.....
e quanto ti amo. Ora non volo ....ma cammino assieme a te....
a fianco a te. Io sono il tuo angelo .....quello della tua anima....
del tuo cuore quell'angelo che ogni mattina ti sveglia con un bacio....
e ogni notte, apre le sue ali per riscaldarti il cuore.
Io sono il tuo angelo.....quello che mai ti abbandonerà.....
quell'angelo che aspetta solo un tuo ...si ....per rivelarsi al tuo cuore.

PREGHIERE ALL’ ANGELO CUSTODE

Angelo mio protettore, dammi la forza di realizzare i propositi di crescita interiore, di collaborazione e di servizio. La mia volontà è pura, potenziala con la tua forza. Aiutami nelle cose quotidiane, in quelle materiali e spirituali. Sviluppa in me le tue doti, che io veda i miei difetti e che possieda compassione e pazienza. Guida i miei pensieri, desideri ed azioni verso ciò che è più giusto per la mia crescita spirituale e dammi la capacità di accettare ciò che non riesco a comprendere. Così sia.

Santo Angelo! Tu mi proteggi fin dalla nascita.
A te affido il mio cuore: dallo al mio Salvatore Gesù, poiché appartiene a Lui solo.
Tu sei il mio Custode.
Tu sei anche il mio consolatore nella morte! Fortifica la mia fede e la mia speranza, accendi il mio cuore d'a more divino! Fa' che la mia vita passata non mi affligga, che la mia vita presente non mi turbi, che la mia vita futura non mi spaventi. Fortifica la mia anima nelle angosce della morte, incitami ad essere paziente, conservami nella pace! Ottienimi la grazia di gustare come ultimo cibo il Pane degli Angeli! Fa' che le mie ultime parole siano: Gesù, Maria e Giuseppe; che il mio ultimo respiro sia un respiro d'amore e che la tua presenza sia il mio ultimo conforto. Amen.
S. Francesco di Sales

Angelo di Dio, che sei il mio custode,
illumina, custodisci, reggi e governa me
che ti fui affidata dalla pietà celeste. Amen.

O santo Angelo Custode,
abbi cura della mia anima,
del mio corpo e del mio spirito.
Illumina la mia mente,
perché conosca meglio il Signore
e lo ami con tutto il cuore.
Assistimi nella mia preghiera,
proteggimi nelle mie azioni,
aiutami con le tue ispirazioni,
difendimi da tutte le tentazioni,
salvami dai pericoli di questa vita.
Supplisci alla mia freddezza nel culto del Signore:
non cessare di attendere alla mia custodia,
finché non mi abbia portato in paradiso
ove loderemo insieme il nostro Dio per tutta l’eternità.

O Angelo Santo,
che per infinita bontà di Dio sei chiamato a custodirmi,
assistimi nei bisogni, consolami nelle mie afflizioni,
difendimi dai nemici, allontanami dalle occasioni di peccato,
fa' che io sia docile obbediente alle tue ispirazioni,
proteggimi particolarmente nell'ora della mia morte,
e non mi abbandonare
fino a che non mi abbia guidato
al mio celeste soggiorno in Paradiso. Amen.

Angelo del Signore, mio custode, tutore e maestro, mia guida e difesa, mio sapientissimo consigliere ed amico fedelissimo, a te io sono stato raccomandato, per la bontà del Signore, dal giorno in cui nacqui fino all'ultima ora della mia vita.

Angelo benignissimo, mio custode, tutore e maestro, mia guida e difesa, mio sapientissimo consigliere ed amico fedele, a Te io sono stato raccomandato, per la bontà dei Signore, dal giorno in cui nacqui all'ultima ora della mia vita. Quanta riverenza Ti debbo, sapendo che mi sei dovunque e sempre vicino! Con quanta riconoscenza Ti devo ringraziare per l'amore che nutri per me; quale e quanta confidenza nel saperti mio assistente e difensore! Angelo Santo, insegnami, correggimi, proteggimi, custodiscimi e guidami per il diritto e sicuro cammino alla Santa Città di Dio. Non permettere che io faccia cose che offendano la tua santità e la tua purezza. Presenta i miei desideri al Signore, offrigli le mie orazioni, mostragli le mie miserie ed ottienimi la purificazione della mia anima per la sua infinita bontà e la materna intercessione di Maria Santissima, tua Regina. Vigila quando dormo, sostienimi quando sono stanco, sorreggimi quando sto per cadere, alzami quando sono caduto, indicami la via quando sono smarrito, rincuorami quando mi perdo d'animo, illuminami quando non vedo, difendimi quando sono combattuto e specialmente nell'ultimo giorno della mia vita, sii mio scudo contro il demonio. Con la tua difesa e la tua guida, ottienimi infine di entrare nella tua radiosa dimora, dove per tutta l'eternità io possa esprimerti la mia gratitudine e glorificare insieme a Te il Signore e la Vergine Maria, tua e mia Regina. Amen.

Assistimi, santo Angelo custode, soccorso nelle mie necessità, conforto nelle mie sventure, protettore nei pericoli, ispiratore di buoni pensieri, intercessore presso Dio, scudo che respingi il maligno nemico, compagno fedele, amico sicurissimo, prudente consigliere, modello di obbedienza, specchio di umiltà e di purezza. Assisteteci, Angeli che ci custodite, Angeli delle nostre famiglie, Angeli dei nostri bambini, Angeli delle nostre Parrocchie, Angelo della nostra città, Angelo del nostro paese, Angeli della Chiesa, Angeli dell'universo.

RINGRAZIAMENTO ALL'ANGELO CUSTODE

Angelo mio Custode, vero amico, compagno fedele e sicura guida mia; io vi ringrazio di quell'indefessa carità, vigilanza e pazienza con cui mi avete assistito e continuamente mi assistete nei miei spirituali e temporali bisogni.

Vi domando perdono dei disgusti che tante volte vi ho dato colla disubbidienza ai vostri amorevoli consigli, colla resistenza alle vostre salutevoli ammonizioni, e col profitto così scarso delle vostre sante istruzioni. Continuatemi, vi prego, in tutta la mia vita, la benignissima vostra protezione, affinché possa insieme con voi, ringraziare benedire e lodare per tutta l'eternità il comune Signore. Così sia. Angelo di Dio...

PREGHIERA SERALE
Sia benedetto l'amore che, con gratitudine,
offriamo ai nostri angelici Aiuti di questa giornata.
Accettate il nostro amore e le nostre preghiere,
e aiutateci a vivere e lavorare,
per crescere simili a voi.
Per questa notte, su tutto,
imploriamo la vostra custodia.
Siate con i bambini, con i vecchi e con i malati,
avvolgeteli con la vostra luce e la vostra pace,
fino all'alba del giorno che viene.
Fate che al mattino cominciamo,
il nostro lavoro con gioia,
lodando il nostro Padre celeste.
Fate che, mano nella mano,
i Suoi umani ed angelici figli,
possano lavorare nel Suo Nome,
per arrivare al magnifico giorno in cui,
nel nostro e nel loro mondo,
regnerà solo la Sua Volontà.

Amen.

 
< Novembre 2017 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

--------------------------------------
------------------------------------------
-----------------------------------------
NOVEMBRE
mese dedicato alle
.
.
--------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

.

.
.
.

.
.
----------------------------------------------------

.

---------------------------------------------------------
UNA CANDELINA A MARIA
.
------------------------------------------
----------------------------------------------------------------