Preghiere a

MARIA

CREDO MARIANO

Maria Madre di Dio e della Chiesa,
Madre nostra amabilissima.
Credo nella tua maternità divina, nella tua Immacolata Concezione,
nella tua missione di Corredentrice accanto al Figlio tuo Gesù.
Credo nella tua Assunzione e glorificazione celeste in corpo e anima
perché sei la Madre del Risorto ed immagine della Chiesa
che avrà il suo compimento al ritorno di Cristo.
Credo nella tua maternità spirituale che, donando Gesù, ci genera alla vita,
nella tua maternità ecclesiale, perché precedi e accompagni la Chiesa
nel cammino della fede e dell'amore.
Credo nella tua regalità universale, nella tua missione di mediatrice
e dispensatrice di ogni grazia e dono che viene da Dio,
nella tua presenza di amore accanto a ciascuna creatura
come Madre, Ausiliatrice, Consolatrice.
Venga presto la tua "ora", o Maria,
per il trionfo su tutta la terra, del Regno del tuo Figlio,
che è Regno di santità, di giustizia, di amore e di pace!

Marcello Morgante
Vescovo di Ascoli Piceno

SALVE REGINA
Salve, Regina, madre di misericordia,
vita, dolcezza, speranza nostra, salve.
A te, ricorriamo, esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e piangenti,
in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del seno tuo.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

Salve, Regina, mater misericordiae,
vita, dulcedo et spes nostra, salve.
Ad te clamamus, exules filii Evae.
Ad te suspiramus genentes et flentes
In hac lacrimarum valle.
Eia ergo, advocata nostra,
illos tuos misericordes oculos ad nos converte.
Et Iesum, benedictum fructum ventris tui,
nobis post hoc exsilium ostende.
O clemens, o pia, o dulcis Virgo Maria.

SUB TUUM PRAESIDIUM
Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio,
santa Madre di Dio:
non disprezzare le suppliche
di noi che siamo nella prova,
e liberaci da ogni pericolo,
o Vergine gloriosa e benedetta.

ALMA REDEMPTORIS
O santa Madre del Redentore,
porta dei cieli, stella del mare,
soccorri il tuo popolo che anela a risorgere.
Tu che accogliendo il saluto dell’angelo,
nello stupore di tutto il creato,
hai generato il tuo Creatore,
Madre sempre vergine,
pietà di noi peccatori.

AVE, REGINA CAELORUM
Ave, Regina dei cieli,
ave, Signora degli angeli;
porta e radice di salvezza,
rechi nel mondo la luce.
Godi, Vergine gloriosa,
bella fra tutte le donne;
salve, o tutta santa,
prega per noi Cristo Signore.

STABAT MATER
(sequenza)
Addolorata, in pianto
la Madre sta presso la Croce,
da cui pende il Figlio.
Immersa in angoscia mortale
geme nell’intimo del cuore
trafitto da spada.
Quanto grande è il dolore
della benedetta fra le donne,
Madre dell’Unigenito!
Piange la Madre pietosa
contemplando le piaghe
del divin suo Figlio.
Chi può trattenersi dal pianto
davanti alla Madre di Cristo
in tanto tormento?
Chi può non provare dolore
davanti alla Madre
che porta la morte del Figlio?
Per i peccati del popolo suo
ella vede Gesù nei tormenti
del duro supplizio.
Per noi ella vede morire
il dolce suo Figlio,
solo, nell’ultima ora.
O Madre, sorgente di amore,
fa’ ch’io viva il tuo martirio,
fa’ ch’io pianga le tue lacrime.
Fa’ che arda il mio cuore
nell’amare il Cristo-Dio,
per essergli gradito.
Ti prego, Madre santa:
siano impresse nel mio cuore
le piaghe del tuo Figlio.
Uniscimi al tuo dolore
per il Figlio tuo divino
che per me ha voluto patire.
Con te lascia ch’io pianga
Il Cristo crocifisso
finché avrò vita.
Restarti sempre vicino
Piangendo sotto la croce:
questo desidero.
O Vergine santa tra le vergini,
non respingere la mia preghiera,
e accogli il mio pianto di figlio.
Fammi portare la morte di Cristo,
partecipare ai suoi patimenti,
adorare le sue piaghe sante.
Ferisci il mio cuore con le sue ferite,
stringimi alla sua croce,
inebriami del suo sangue.
Nel suo ritorno glorioso
rimani, o Madre, al mio fianco,
salvami dall’eterno abbandono.
O Cristo, nell’ora del mio passaggio
fa’ che, per mano a tua Madre,
io giunga alla meta gloriosa.
Quando la morte dissolve il mio corpo
aprimi, Signore, le porte del cielo,
accoglimi nel tuo regno di gloria. Amen.

VERGINE MADRE
I versi poetici che seguono sono la preghiera con cui San Bernardo di Clairvaux raccomanda alla Vergine, nel canto XXXIII del Paradiso, il pellegrino Dante Alighieri (1265-1321)

“Vergine madre, figlia del tuo figlio,
umile ed alta più che creatura,
termine fisso d’eterno consiglio,
tu se’ colei che l’umana natura
nobilitasti sì che ‘l suo fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.
Nel ventre tuo si raccese l’amore
per lo cui caldo ne l’eterna pace
così è germinato questo fiore.
Qui se’ a noi meridiana face
di caritate, e giuso, intra i mortali,
se’ di speranza fontana vivace.
Donna se’ tanto grande e tanto vali,
che qual vuol grazia ed a te non ricorre
sua disianza vuol volar sanz’ali.
La tua benignità non pur soccorre
a chi domanda, ma molte fiate
liberamente al dimandar precorre.
In te misericordia, in te pietate,
in te magnificenza, in te s’aduna
quantunque in creatura è di bontade”.

AVE, STELLA DEL MARE
Ave, stella del mare,
madre gloriosa di Dio,
vergine sempre, Maria,
porta felice del cielo.
L’ “Ave” del messo celeste
reca l’annunzio di Dio,
muta la sorte di Eva,
dona al mondo la pace.
Spezza i legami agli oppressi,
rendi la luce ai ciechi,
scaccia da noi ogni male,
chiedi per noi ogni bene.
Mostrati Madre per tutti,
offri la nostra preghiera,
Cristo l’accolga benigno,
lui che si è fatto tuo Figlio.
Vergine santa fra tutte,
dolce regina del cielo,
rendi innocenti i tuoi figli,
umili e puri di cuore.
Donaci giorni di pace,
veglia sul nostro cammino,
fa’ che vediamo il tuo Figlio,
pieni di gioia nel cielo.
Lode all’Altissimo Padre,
gloria al Cristo Signore,
salga allo Spirito Santo
l’inno di fede e di amore. Amen.

ALLA MADONNA DELLA FONTANA -CASALMAGGIORE CR-
Vergine Maria,
che fin dai tempi remoti,
[in questo luogo di solitudine e di pace]
vi siete mostrata fonte inesauribile di grazia
verso i vostri figli devoti,
convertendo i peccatori,
consolando gli afflitti,
scongiurando pestilenze e uragani
e dando la salute agli infermi
con l’acqua che scaturisce ai piedi di questa vostra effigie;
mostratevi ancora verso di me pietosa
col liberarmi dagli affanni spirituale e corporali
da cui sono angustiato [angustiata],
e col concedermi la grazia di cui ho tanto bisogno.
Maria, fonte di grazie,
pregate per me.

ANGELUS
L’angelo del Signore portò l’annuncio a Maria.
Ed ella concepì per opera dello Spirito Santo.
Ave Maria…

Eccomi, sono la serva del Signore
Si compia in me la tua parola.
Ave Maria…

E il Verbo si fece carne
E venne ad abitare in mezzo a noi.
Ave Maria…

Prega per noi, santa Madre di Dio.
Perché siamo resi degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo: Infondi nel nostro spirito la tua grazia, o Padre
tu che nell’annuncio dell’angelo ci hai rivelato l’incarnazione del tuo Figlio,
per la sua passione e la sua croce con l'intercessione della B. V. Maria
guidaci alla gloria della risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.
Gloria al Padre…

REGINA CAELI
Regina dei cieli, rallegrati, alleluia;
Cristo, che hai portato nel grembo, alleluia.
E’ risorto, come aveva promesso, alleluia.
Prega per noi il Signore, alleluia.
Rallegrati, Vergine Maria, alleluia.
Il Signore è veramente risorto, alleluia.
Preghiamo.
O Dio, che nella gloriosa risurrezione del tuo Figlio Gesù Cristo
hai ridato la gioia al mondo intero,
per intercessione di Maria Vergine
concedi a noi di godere la gioia della vita senza fine.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREGHIERA 
ALLA MADONNA DELL'ARCO

O Maria, accoglimi
sotto il tuo arco potente e proteggimi!
Invocata con questo titolo
da oltre cinque secoli,
tu spieghi aperto e solenne
l'affetto di Madre,
la potenza e la misericordia
di regina verso gli afflitti.
Io, pieno di fede, così t'invoco:
amami come Madre,
proteggimi come Regina,
solleva i miei dolori,
o Misericordiosa!
Ave, Ave, Maria!
Santa Maria dell'Arco,
prega per noi!

Preghiera alla Madonna della Provvidenza
Vergine Santa, tra tutti i titoli con cui ti onora e ti invoca il popolo cristiano quello di Madre della Provvidenza è tra quelli che a Te più si addicono. Tu sei per noi il segno della Provvidenza di Dio, perché, mediante Te, Dio ci ha donato Gesù segno del suo più grande amore per gli uomini, poiché da Gesù è venuta a noi la salvezza. Ma Tu sei ancora tra noi Provvidenza, perché ci educhi all’amore verso Gesù e verso i fratelli e sei anche per noi mediatrice di grazie. Così questo nostro popolo da tempo ti vede e ti invoca: ti ha invocata come benedizione ai propri campi, protettrice in ogni calamità e bisogno spirituale. Ed esso ha sperimentato la validità della tua intercessione. Avvertiamo noi oggi il bisogno di tante cose, ma specie quello di non perdere il senso della nostra esistenza e di saper apprezzare il valore della nostra vita. Non farci mancare questa conoscenza, provvedi a noi, con il tuo intuito materno questa sensibilità, e dacci la forza di vivere con spirito di fede la nostra vita con le sue sofferenze, le sue gioie e il suo lavoro.
Salve Regina…

 

PREGHIERA ALLA VERGINE MARIA

La sera del 26 agosto 1923, Nostro Signore dirà à Josefa-Menendez :

"E’ proprio vero che desideri qualche parola che possa far piacere alla Madre mia ? Scrivi dunque ciò che ti dirò."

Allora con voce ardente pronunciò questa preghiera:


"Madre tenera e amante, Vergine prudentissima, che sei la Madre del mio Rendentore, ti saluto oggi con il più filiale amore con cui possa amarti un cuore di figlia.
Sono figlia tua, e , siccome l’impotenza mia è tanto grande, prenderò gli ardori del Cuore del tuo divin Figlio: con Lui ti saluterò come la più pura delle creature, poiché sei stata formata secondo i desideri e le attrattive del Dio tre volte santo!
Concepita senza macchia di peccato originale, esente da ogni corruzione, tu sei stata sempre fedele ai movimenti della grazia e l’anima tua si è arricchita così di tali meriti da elevarsi al di sopra di ogni creatura.
Eletta per essere la Madre di Gesù Cristo, tu l’ahi custodito come in un santuario purissimo e Colui che veniva a dare la vita alle anime in te ha preso Egli stesso la vita e da te ha ricevuto il suo alimento.
Vergine incomparabile! Vergine immacolata! Delizia della Santissima Trinità! Ammirata dagli angeli e dai santi, tu sei la gioia del cielo.
Stella del mattino, rosaio fiorito di primavera, giglio candidissimo, iris delicato e grazioso, violetta olezzante, giardino coltivato e riservato per deliziare il Re del cielo!
Tu sei mia Madre, Vergine prudentissima, arca preziosa ove stanno racchiuse tutte le virtù!
Tu sei mia Madre, Vergine potentissima, Vergine clemente, Vergine fedele !
Tu sei mia Madre, rifugio dei peccatori!
Ti saluto e mi rallegro alla vista di tali doni che ti ha concesso l’Onnipotente e di tante prerogative di cui ti ha coronata.
Sii benedetta e lodata, Madre del mio Redentore, Madre dei poveri peccatori! Abbi pietà di noi e coprici con la tua protezione!
Ti saluto a nome di tutti gli uomini, di tutti i santi, di tutti gli angeli.
Vorrei amarti con l’amore e gli ardori dei più infiammati serafini, e ciò sarebbe ancora troppo poco per appagare i miei desideri e tributarti eternamente una lode filiale, costante e purissima!
O Vergine incomparabile, benedicimi perché sono tua figlia! Benedici tutti gli uomini ! Proteggili, prega per loro Colui che è onnipotente e che non può rifiutarti nulla.
Addio, Madre tenera e amatissima! Ti saluto giorno e notte, nel tempo e nell’eternità!"

 
< Novembre 2017 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

-----------------------------------------
------------------------------------------
-----------------------------------------
DICEMBRE
mese dedicato a
.
e
.
--------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

.

.
.
.

.
.
----------------------------------------------------

.

---------------------------------------------------------
UNA CANDELINA A MARIA
.
------------------------------------------
----------------------------------------------------------------